AED LIFELINE LA SICUREZZA NELLA DEFIBRILLAZIONE
HOME PAGE
HOME PAGE
Diventa nostro Fan

Estate Sicura

Download modulistica

Statistiche visite
Credits

 

International Maritime Rescue Federation

 


Informazioni turistiche sull'Isola d'Elba

REGOLAMENTO ESAME DI ABILITAZIONE
ALLA PROFESSIONE DI BAGNINO DI SALVATAGGIO

Presso ogni Capitaneria di Porto sarÓ, come da foglio d'Ordine N. 43 del 06/05/1929, costituita una Commissione esaminatrice composta da:

- un delegato del Comando della Capitaneria di Porto: Presidente di commissione
- un delegato della Soc. Nazionale di Salvamento: Segretario della commissione
- un medico nominato dalla Soc. Nazionale di Salvamento
- un istruttore incaricato dalla Soc. Nazionale di Salvamento

L'idoneitÓ dei candidati Ŕ espressa dalla Commissione d'esame all'unanimitÓ.

Per sostenere gli esami occorre:

- etÓ superiore ai 16 anni e non superiore ai 55
- presentare alla Sezione della Soc. Nazionale di Salvamento domanda di in carta libera di ammissione all'esame compilando l'apposito modulo il quale sarÓ corredato di:

- fotocopia documento d'identitÓ
- certificato medico di idoneitÓ fisica
- due fotografie tessera
- ricevuta versamento dell'iscrizione al corso

PROVE D'ESAME

PROVE PRATICHE SALVATAGGIO A NUOTO:

- 25 m. rana subacquea (se la prova viene eseguita in piscina)
- sommozzare e ripescare un oggetto di 3-4 Kg su fondali di 4-5 metri (se la prova viene effettuata in mare)
- 25 m. stile libero
- 25 m. rana
- 25 m. dorso
- 25 m. stile libero testa alta, immersione e recupero pericolante sul fondo
- 25 m, trasporto pericolante e recupero sul bordo vasca

Le prove devono essere sostenute in un tempo massimo di 8 minuti.

PROVE DI VOGA:

Il candidato dovrÓ dimostrare di saper governare con perizia una imbarcazione a remi (moscone, battello) ed in particolare dovrÓ dimostrare:

- di conoscere l'azione della voga
- di saper attraccare alla banchina
- di saper evitare un ostacolo
- di saper affrontare le onde sia di prua che di poppa
- di saper eseguire in modo rapido e corretto un salvataggio

PROVE PRATICHE NODI:

Il candidato dovrÓ sapere eseguire velocemente e correttamente i seguenti nodi, sapendone indicare anche le funzioni:

- nodo semplice
- nodo savoia
- gassa d'amante semplice
- nodo bandiera semplice
- nodo margherita
- nodo stroppo
- nodo parlato semplice e giucato

PRIMO SOCCORSO:

- Il candidato dovrÓ saper effettuare una valutazione circa il tipo di intervento da effettuare all'asfittico e dimostrare di essere in grado di effettuare correttamente tutte le manovre, anche preliminari, necessarie per praticare la respirazione artificiale col metodo bocca a bocca e di sapere effettuare il massaggio cardiaco esterno anche con l'uso del pallone Ambu.

PARTE TEORICA:

- nozioni elementari di Meteorologia: venti, aspetti e forza del mare
- nozioni elementari di legislazione: Ordinanza balneare delle Capitanerie di Porto
- trattamento dell'acqua in piscina
- il primo soccorso anche ai subacquei
- salvataggio in acqua - tecniche di intervento, di avvicinamento e di trasporto del pericolante
- nozioni di anatomofisiologia  - apparato cardiorespiratorio
- apnea, sincope, annegamento
- il primo soccorso negli incidenti pi¨ comuni
- lesioni da animali marini comuni

Se possiedi giÓ un brevetto di Assistente Bagnante in corso di validitÓ e desideri far parte della SocietÓ Nazionale Salvamento Sezione Isola d'Elba, oppure partecipare ai nostri corsi di specializzazione contattaci: info@bagnini.org


segnalato da: google - altavista - virgilio - msn - yahoo - lycos - supereva - tiscali - arianna - libero - excite - alltheweb - teoma - dmoz
ę Copyright 2012 S.N.S. Isola d'Elba - vietata qualsiasi riproduzione anche parziale