AED LIFELINE LA SICUREZZA NELLA DEFIBRILLAZIONE
HOME PAGE
HOME PAGE
Diventa nostro Fan

Estate Sicura

Download modulistica

Statistiche visite
Credits

 

International Maritime Rescue Federation

 


Informazioni turistiche sull'Isola d'Elba

NUOVO MANUALE DI SALVAMENTO ED. 2006

Manuale di Salvamento

di Stefano Mazzei - 08/12/2005

L'ultima fatica di Giorgio Dario Pezzini è finita, dal prossimo gennaio 2006 sarà infatti disponibile il nuovo Manuale didattico per i corsi di Bagnino di Salvataggio della Società Nazionale di Salvamento. Rispetto al precedente che risale al 2000, scritto sempre dallo stesso autore, troviamo molte novità di rilievo. La prima che salto subito all'occhio è sicuramente lo "spessore" del libro, ben 336 pagine infatti compongono questo nuovo ausilio didattico, circa 100 in più del precedente, a cui fanno da contorno oltre 200 tra foto e disegni.

L'altro aspetto sicuramente interessante, che rende "al passo con i tempi" il contenuto del libro, è l'inserimento ad ogni fine capitolo di un questionario sugli argomenti trattati durante l'ultima lezione, risultando un valido supporto sia per l'allievo, che per l'istruttore per verificare lo stato di apprendimento sulla parte teorica del corso.

L'Autore: Giorgio Dario PezziniIl manuale è composto di quattro parti fondamentali, divise in vari capitoli, oltre che da due appendici. La prima che rappresenta una vera novità, riguarda un' interessante analisi statistica degli incidenti e i salvataggi effettuati sulle spiagge. La seconda è la consueta lezione sulle tecniche di primo soccorso, che insieme al capitolo sulla meteorologia, sono gli unici due argomenti non aggiornati rispetto al precedente manuale. E' stato invece appronfondito e arricchito di foto, il capitolo sulle tecniche di recupero del traumatizzato in acqua con l'ausilio della tavola spinale, argomento inserito nella parte relativa alle tecniche di salvataggio.

Ritornando alla sezione del primo soccorso, a nostro modesto avviso, la scelta di aver inserito tale argomento nel manuale potrebbe rivelarsi alquanto deleteria, considerato che le linee guida della rianimazione sono sempre in continuo aggiornamento. In particolare negli ultimi anni abbiamo assistito a numerosi cambiamenti anche radicali sulle manovre della CPR, l'ultimo in ordine di tempo risale ad appena dieci giorni fa (28/11/05 ndr). Per questo motivo il manuale di Primo soccorso dovrebbe trovare il suo spazio in una pubblicazione separata, magari con una rilegatura ad anelli, dove è possibile sostituire facilmente solo alcune pagine, senza dover per questo essere costretti a ristampare l'intero manuale.

Al contrario delle tecniche di primo soccorso, quelle riguardanti il salvataggio con le moto d'acqua, saranno contenute in un manuale specifico in fase di preparazione, come del resto è logico, considerato che ciò rappresenta un corso di specializzazione assai complesso, che non può essere trattato in maniera "superficiale". Stesso discorso vale per altri corsi, tra cui quello per Istruttori di Nuoto, il Trattamento delle acque nelle piscine e i disabili, per i quali aspettiamo fiduciosi la loro prima edizione.

Quindi sfogliando il nuovo manuale di Salvamento, troverete solo un minimo accenno all'utilizzo della moto d'acqua come mezzo di salvataggio, mentre mancherà completamente il capitolo sul salvataggio nei laghi e nei fiumi, per il quale probabilmente sarà realizzato un manuale a parte. Un vero peccato, perchè avrebbe completato l'opera rendendola unica nel suo genere, considerando oltremodo che il brevetto di Bagnino di Salvataggio è valido sul litorale marittimo, piscine, ma anche sui fiumi e laghi.

INDICE DEL MANUALE DI SALVAMENTO:

PARTE I "PERICOLI PER LA BALNEAZIONE": Onde e Spiagge; Le spiagge di buche; Le spiagge ripide; Le spiagge a lento declivio e costa artificiale; Meteorologia.
PARTE II "TECNICHE DI SORVEGLIANZA": Prevenzione e sorveglianza; L'annegamento.
PARTE III "TECNICHE DI SALVATAGGIO": Salvataggio a nuoto; L'uso del bay watch; L'uso delle attrezzature di salvataggio; Il pattino di salvataggio; I nodi che servono; Soccorso al traumatizzato.
PARTE IV "ORGANIZZAZIONE E GESTIONE DEL SERVIZIO DI SALVATAGGIO": Gestione ed organizzazione della postazione di salvataggio; Responsabilità legale e le Autorità di riferimento; Organizzazione e gestione della piscina; Difesa del mare e della spiaggia; Persone con disabilità.
ANALISI TECNICA STATISTICA INCIDENTI E SALVATAGGI SULLE SPIAGGE.
PRIMO SOCCORSO A CURA DELLA CROCE ROSSA


nella foto a sinistra: Giorgio Dario Pezzini (dir. Tecnico Soc. Naz. di Salvamento)
Autore del nuovo manuale di Salvamento



segnalato da: google - altavista - virgilio - msn - yahoo - lycos - supereva - tiscali - arianna - libero - excite - alltheweb - teoma - dmoz
© Copyright 2012 S.N.S. Isola d'Elba - vietata qualsiasi riproduzione anche parziale