AED LIFELINE LA SICUREZZA NELLA DEFIBRILLAZIONE
HOME PAGE
HOME PAGE
Diventa nostro Fan

Estate Sicura

Download modulistica

Statistiche visite
Credits

 

International Maritime Rescue Federation

 


Informazioni turistiche sull'Isola d'Elba

TEST: TAVOLA SPINALE SPIN MAN

NTS - NUOVE TECNOLOGIE SANITARIE s.r.l.

Materiale testato: Tavola spinale modello “Spin Man”
Produttore: NUOVE TECNOLOGIE SANITARIE s.r.l. di Latina
Sito web: www.nts2000.it
Data prove: 12 maggio 2004 
Luogo prove: Piscina comunale di Portoferraio (LI)
Staff tecnico: Mazzei Stefano, Simonini Angelo, Cecchini Andrea (Istruttori S.N.S.) Costa Alessandro, Capogrosso Francesco (Bagnini di Salvataggio)

Gli istruttori americani dell'ARP possono vantarsi di avvalersi di uno dei pochi manuali tecnici al mondo, che approfondisce l'utilizzo della tavola spinale per il soccorso in acqua.
Quando Michael fece il corso ARP ad un gruppo di nostri Istruttori SNS, usava una tavola in compensato marino, e in quella occasione gli fu chiesto che ne pensasse di quelle utilizzate sulle autoambulanze, rispose che galleggiavano troppo!!

Successivamente con la stessa tavola effettuammo due giorni di prove con i sommozzatori dei vigili del fuoco di La Spezia. Effettivamente il galleggiamento eccessivo contrastava le manovre di posizionamento, con il rischio di colpire il pericolante durante la delicata fase di recupero.

Le caratteristiche tecniche principali della tavola spinale per adulto della NUOVE TECNOLOGIE SANITARIE s.r.l. modello SPIN MAN, oltre alla radiotrasparenza e la realizzazione in un'unica stampata in termoplastico, sono una portata di galleggiamento di ben 136,2 Kg !! E’ facile quindi immaginare a fronte dei precedenti test, che tali caratteristiche costruttive ci lasciavano non pochi dubbi sulla validità della SPIN MAN nella gestione di un soccorso in acqua.

Quindi la prima prova che abbiamo effettuato, sono state le manovre di posizionamento della tavola sotto il traumatizzato (foto n. 1). Il risultato è stato a dir poco eccellente. Nonostante l’estrema galleggiabilità (la tavola sostiene fino a 3 persone), la manovra di avvicinamento eseguita sia da un singolo, che da due soccorritori, è stata fluida e bilanciata. Grazie ai fori di trasporto laterali, che misurano (cm 6 x 14) e il piano d’appoggio, largo appena 23 cm. Misure queste che rispetto ad altre tavole spinali, sono circa il doppio per le maniglie di trasporto, e meno del 30% per il piano d’appoggio, permettono all’acqua di defluire tranquillamente, senza ostacolare o forzare l’azione di posizionamento della tavola sotto il dorso del traumatizzato.

L’ottimo galleggiamento si è poi rivelato, molto utile durante la delicata fase di immobilizzazione della vittima. In particolare quando i soccorritori sono solo tre (numero minino per un intervento in sicurezza). Considerato che l’operazione di immobilizzazione con le cinghie richiede diversi minuti, la galleggiabilità della SPIN MAN risulta di grande supporto al bagnino che è impegnato a bloccare la testa dell’infortunato, e contemporaneamente deve mantenere la tavola in posizione orizzontale sostenendola con la gamba piegata (foto n.2).

Ma la particolarità più importante della SPIN MAN, è senza dubbio il piano d’appoggio di forma leggermente concava, che agevola l'allineamento e il posizionamento del paziente, eliminando la deflessione del tronco. Questo la rende straordinariamente idonea per il salvataggio in acqua, anche se, sarebbe stato interessante provare anche una tavola con una concavità leggermente più accentuata.

Purtroppo la tavola non ci è stata fornita con il proprio ferma capo e le cinghie di serie, supporti questi che ricoprono un ruolo non trascurabile per la buona riuscita delle operazioni di soccorso.

A nostro avviso, il ragno in acqua non va molto bene, perché non è affatto semplice posizionarlo. Sarebbe più semplice utilizzare una tavola munita di cinghie con chiusura a velcro, preagganciate ad un lato della tavola. Ancora migliori sono le cinghie con ganci a clip, tipo quelli utilizzati per gli zaini, che a differenza del velcro, anche se bagnati assicurano sempre un'ottima chiusura. Riteniamo inoltre utile, anche se non fondamentale, se il fondo della tavola presentasse 2 longheroni, con la funzione di facilitare il recupero dal bordo vasca o da una imbarcazione. 

Conclusioni:
La tavola spinale “SPIN MAN” della NUOVE TECNOLOGIE SANITARIE s.r.l. , è risultata particolarmente efficace in casi di trauma spinali in acqua, ma anche nei recuperi di pericolanti incoscienti dal bordo vasca.

Visualizza tutte le foto della prova: clicca qui

Per maggiori informazioni sul prodotto:www.nts2000.it

 


segnalato da: google - altavista - virgilio - msn - yahoo - lycos - supereva - tiscali - arianna - libero - excite - alltheweb - teoma - dmoz
© Copyright 2012 S.N.S. Isola d'Elba - vietata qualsiasi riproduzione anche parziale